Archive for the 'editoria' Category

ilcomunicatore protagonista su Subadvertising

Subadvertising è un web magazine mensile dedicato al guerrilla marketing e alla pubblicità non convenzionale.

Suoi punti di forza sono per me la varietà e le capacità dei suoi autori che spaziano da creativi di molte agenzie di comunicazione italiane a giornalisti freelance fino a professori universitari.

E’, secondo me, uno strumento utile per informarsi e per riflettere sul mondo della comunicazione e della pubblicità. Dateci un’occhiata.

Vi segnalo soprattutto un’ intervista rilasciata dal sottoscritto dedicata a ilcomunicatore pubblicata nell’uscita estiva di subadvertising, scaricabile gratuitamente.

Che ne dite?

Luca Taddei

Presentato iPad, “oggetto magico e rivoluzionario”; intanto in Italia divampano le polemiche per la (scaricatissima) applicazione iMussolini

Oltre le aspettative.

In attesa di riflessioni “a freddo”, le reazioni lasciano trasparire un forte entusiasmo e la sensazione che l’ ultima creatura di Apple sia qualcosa di molto di piu’di quanto immaginato.

Coerentemente con lo stile aziendale, iPad travarica i confini della sua categoria per proporre una sorprendente convergenza di tecnologie.

“Prodotto magico e rivoluzionario” – spiega Jobs – “il miglior risultato della mia carriera.”

Piu’ di un semplice computer portatile, iPad e’ una piattaforma multifunzionale dove la tecnologia – declinata in web, radio, video, film, videogiochi, album fotografico, lettore digitale, ecc. – viene fruita in modo totalmente nuovo, per esperienze olistiche “che non avete mai avuto”.

Nella sua presentazione, Jobs si sofferma su contenuti inediti che potrebbero rivitalizzare mercati in affanno.

Se il modello iPhone-iTunes hanno trasformato (salvato?) l’ industria della musica, ora e’ la volta dell’ editoria: Apple e i vertici del “New York Time” hanno infatti lavorato ad una versione del quotidiano specifica per il tablet e finalizzata a garantire un’ approccio alla lettura innovativo e con inediti contenuti multimediali.

“Siamo entusiasti di essere pionieri della prossima generazione del giornalismo digitale”, ha commentato Jobs.

Non solo musica.

All’ orizzonte, partnerships con Disney, Electronic Arts e la nuova libreria digitale iBooks per la distribuzione di contenuti a pagamento: pagine web, giornali, libri.

Sorprende, in positivo, anche il prezzo del tablet: 499 dollari per la versione base.

Apple sempre piu’ al centro dell’ attenzione.

In Italia, il secondo programma piu’ scaricato dagli iPhone e’ un’ applicazione che per 79 centesimi consente di leggere, vedere e ascoltare tutti i discorsi di Mussolini.

L’ applicazione iMussolini e’ stata sviluppata da un’ imprenditore napoletano che alla possibile accusa di apologia del fascismo risponde di aver solo “raccolto materiale che si trova ampiamente su Internet, in libreria o in edicola”.

Voi che ne pensate?

Simone Di Gregorio

le professioni del comunicare: chi scende e chi sale

mucha.jpg

” Tutto ben considerato, lavorare è meno noioso che divertirsi.” ( Charles Baudelaire )

Questo articolo che riprende una ricerca svolta da Ad Age DataCentre ci fornisce alcune indicazioni utili in relazione alle opportunità di lavoro nel mondo della comunicazione e sul trend di sviluppo del mercato della comunicazione.

I dati sembrano inequivocabili: il futuro delle professioni del comunicare è sul web ed è nel settore dei servizi di marketing e comunicazione.

Il settore più in crisi dell’industria dei media è quello della carta stampata seguito da televisione e radio che nel 2007 hanno tagliato tutti personale, tanto che gli impiegati in questo settore hanno toccato lo scorso anno la cifra più bassa degli ultimi 15 anni.

Soltanto i web magazine ed i siti internet non hanno licenziato, a testimoniare un mercato del web in espansione.

Contemporaneamente, nel novembre 2007 il settore dei servizi di marketing e comunicazione ha toccato un record di assunzioni.

Il boom è anch’esso sicuramente legato ai nuovi media e alle nuove tecniche di marketing alternativo e non tradizionale, dato che le agenzie pubblicitarie tradizionali invece stagnano.

In conclusione tra le professioni del comunicare c’è pochissimo spazio per i giornalisti e pubblicitari tradizionali e molto spazio per i professionisti della comunicazione web e per i marketing & communication manager.

E’ qualcosa di temporaneo e passeggero o è un trend di lunga durata? Che ne pensate?

Luca Taddei.

spazio alla creatività: GiornaleWEB

Per il nostro spazio alla creatività presentiamo GiornaleWEB.

giornaleweb.jpg

GiornaleWEB è una rivista on-line, un vero e proprio giornale con notizie, interviste e rubriche di approfondimento.

E se in un’intervista di pochi mesi fa Arthur Sulzberger, l’editore del New York Times, ha dichiarato: <<Non so se tra cinque anni stamperemo ancora il nostro quotidiano, e sinceramente non me ne importa nulla. Internet è un posto meraviglioso, e lì noi siamo i leader>>, di certo noi, nel nostro piccolo, non possiamo che essere interessati ad iniziative di giornalismo sulla rete.

Il Direttore editoriale della nuova rivista on-line è Marcello Intotero Falcone, di cui vi segnalo anche il blog.

E su GiornaleWEB troverete anche Pros & Coms, una rubrica sulla comunicazione & marketing che partirà a fine mese e che sarà diretta e coordinata dal sottoscritto.

Che ve ne pare?

Luca Taddei.


ilcomunicatore

PENSARE COMUNICAZIONE PER FARE COMUNICAZIONE

luca.taddei@gmail.com

ilcomunicatore è il blog di riflessione, discussione, condivisione sul mondo del marketing & comunicazione

Contatori

This blog is listed

BlogItalia.it - La directory italiana dei blog Career & Job Blogs -  Blog Catalog Blog Directory blog search directory Blog-Show la vetrina italiana dei blog! MigliorBlog.it
Add to Technorati Favorites

Creative Commons

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: