il tuo curriculum viene snobbato? Comunica, comunica, comunica!

fontana-trevi.jpg

“L’ ambizione é una sorta di lavoro”. (Gibran Khali)

Oggi vi racconto la meravigliosa, divertentissima ed italianissima storia di un giovane comunicatore un po’ “matto” ma decisamente originale, motivato e propositivo, e che mi auguro possa davvero coronare il suo sogno.

Il Lui in questione si chiama Francesco, é romano, laureato in Economia ed ha alle spalle viaggi per l’ Europa ed alcune esperienze di lavoro.

Cerca il salto di qualità, invia il curriculum alla Leagas Delaney, importante agenzia di comunicazione con uffici romani, ma come spesso accade la risposta assume le sembianze di Godot: non arriva mai.

Reinvia il curriculum ma niente.

Lascia? No, raddoppia. D’ altronde quello é il suo obiettivo, e il tipo é uno tosto. Cosa può fare? Boh…solo una parola gli frulla per la mente…comunicazione! Francesco inizia a pensare a se stesso come ad un brand, che deve essere lanciato sul mercato e fatto conoscere.

Prima di tutto ci vuole un nome, e originale anche, immediato, distinguibile…..16di16 é l’ ideale!Il tipo ostinato infatti si inventa ricercatore di mercato, contatta l’ agenzia e scopre che sono in 15 a collaborare…bene, lui sarà il 16esimo, il 16esimo di 16!

Trovato il concept occorre costruirci attorno una bella campagna di comunicazione, “efficace ed integrata”, come ci insegnano all’ università. Di inviare i suoi articoli sul marketing manco per idea, tanto li cestinano. O meglio, articoli sì, ma non bastano. Chiama un amico trapanese mago delle comunicazioni visive e si fa fare un poster, anzi 16 poster, uno per ogni membro dell’ agenzia, lui incluso! I poster non sono semplici poster ma sono fatti a puzzle e applicati su forex, quei pannelli plastici, leggeri, molto flessibili, usati nelle fiere.

Dunque prima si spediscono i poster in agenzia, creando curiosità ed attirando l’ attenzione, poi si inviano gli articoli e i lavori precedentemente realizzati: geniale!

Il passo successivo é l’ ideazione di adesivi da distribuire (e poi togliere!non alla Loris Cecchini!) lungo il percorso che porta all’ agenzia, di modo che capi e collaboratori vari se ne possano accorgere.

Oggi, i poster sono stati consegnati, gli adesivi distribuiti e Francesco attende una risposta che, ancora una volta, mi auguro possa essere positiva.

Al di là infatti della simpatia che la vicenda ha, la sua é una buonissima strategia di marketing virale, ben pensata e che lascia il segno. Il valore della sua “campagna” accresce se pensiamo ai costi ridottissimi e alle idee originali, che sono tutte farina del suo sacco e non di un articolato “teeeeam”!

Ogni passo della campagna é descitto nel blog di Francesco (un “blog di scopo” mi verrebbe da definirlo rifacendomi ad alcuni fatti attuali!) che si chiama appunto 16di16 e che ora ha chiuso i battenti essendo stato pensato unicamente per seguire questo percorso verso – speriamo! – l’ agenzia Leagas.

A questo punto, attendiamo insieme a Francesco il responso!

SimoDG

13 Responses to “il tuo curriculum viene snobbato? Comunica, comunica, comunica!”


  1. 1 daniele sabato, 23 febbraio , 2008 alle 1:52 pm

    L’idea di Francesco è molto significativa di come un Comunicatore con la C maiuscola debba agire e non essere agito.

    Nonconta tanto il fatto che lui sia o no preso in considerazione dalla società in questione, se non lo chiamano ci saranno altri motivi latenti o forse richiedono “altri tipi di referenze”al’italiana…

    Quello che posso confermare è che anche io ho provato a rendere ilmio curruculum in un formato diverso, plastificandolo, o magari rendendolo in un formato diverso dal solito A4.

    Io a differenza di Francesco, però, non ho alle spalle viaggi di esperienze lavorative all’estero, purtroppo!!!

    Noi comunicatori per dar prova di cosa siamo capaci di creare dobbiamo mostrarlo!!!

    Complimenti a Francesco!!!

  2. 2 simone sabato, 23 febbraio , 2008 alle 3:14 pm

    Già, la storia offre diversi spunti di riflessione: per esempio, come dici tu, che fare per far notare il nostro curriculum? Allegare qualche lavoro? Articoli? Può funzionare? E’ anche per questo che aspetto di sapere cosa ne pensa l’ agenzia, se Francesco verrà preso o meno. In caso affermativo…comincio seriamente a pensare che proporsi ad una agenzia o azienda in modo originale non é un’ opzione da scartare! vedremo!!

  3. 3 Luca Taddei sabato, 23 febbraio , 2008 alle 6:34 pm

    Una bella storia di una persona caparbia che crede nelle proprie potenzialità e che non si arrende mai!
    Auguro a Francesco di ottenere il lavoro che desidera!

    L.T.

  4. 4 simone domenica, 24 febbraio , 2008 alle 2:19 pm

    Sì, Francesco si può dire abbia già dimostrato ciò che vale, le sue potenzialità…mi sento di dirgli che se
    l’ agenzia non lo prendesse sarebbe lei stessa a rimetterci!

  5. 5 Flavia lunedì, 25 febbraio , 2008 alle 6:35 pm

    Be’, comunque, se non alla Leagas, un lavoro in un’altra agenzia sicuro che lo trova con il piglio che si ritrova!

  6. 6 simone lunedì, 25 febbraio , 2008 alle 7:14 pm

    Se non lo trova lui, così determinato ed originale, tra
    l’ altro anche con esperienze di lavoro consolidate…per noi altri giovani comunicatori a breve da inserire sul mondo del lavoro, c’ é da scoraggiarsi!

  7. 7 Fabio martedì, 26 febbraio , 2008 alle 10:24 pm

    In effetti il problema che riscontro guardando i miei colleghi all’università è la mancanza di iniziativa… Studiare scienze della comunicazione è qualcosa di moooolto diverso che studiare giurisprudenza: i libri sono solo degli aiutanti, non uno scopo.

  8. 8 simone mercoledì, 27 febbraio , 2008 alle 8:19 am

    Esatto, per i motivi che abbiamo spesso elencato é un corso di laurea che impone a chi lo segue di non perdere tempo, manetenere voti alti e possibilmente affiancare lo studio a una qualche pratica, per esempio come facciamo noi nella blogosfera!
    Ma molte volte non basta…penso a tutti quegli assurdi annunci dove richiedono la giovane età, una certa media e….esperienze di lavoro!
    Tu pensa poi che Francesco ha tutto questo ed inoltre é laureato in Economia, quindi una di quelle lauree che a detta di tutti ti aprono qualsiasi porta. Mentre invece….

  9. 9 cattiva1981 mercoledì, 27 febbraio , 2008 alle 3:10 pm

    Ammirabile è dir poco, ma non vorrei che la mafia che ormai dilaga per entrare in qualsiasi posto di lavoro (io oramai la chiamo “mafia” perchè per me ha gli stessi contorni e simile struttura…)gli precluda il tutto: di talento nel suo campo ne ha davvero moltissimo!
    PS: a voi che vi chiamate “comunicatore” però una tirata d’orecchie ve la devo fare…”daltronde”???? “D’altronde”!!!!!!!😉

  10. 10 simone giovedì, 28 febbraio , 2008 alle 3:09 pm

    @ Cattiva…oddio scusate, mea culpa!!rimedio subito!
    Già, nel nostro Paese “merito” é una parola poco frequentata, “talento” ancora di meno…se ne parla tanto solo ad “Amici”!
    Battute a parte: é un fatto molto grave, che preclude la strada a molti giovani brillanti. E scusate la divagazione, ma un Veltroni che si sciacqua la bocca con parole come cambiamento, giovani e futuro, e poi candida in lista famosi “figli di” non mi sembra un buon esempio, nè un buon inizio per questa “nuova” stagione politica.

  11. 11 nobrandagency mercoledì, 9 aprile , 2008 alle 4:10 pm

    beh cosa dirvi…GRAZIE PER I VOSTRI COMPLIMENTI!

    Volete sapere la fine della storia?

    non sono in leagas d.

    Li ho incontrati, ho conosciuto il team di roma, ho ricevuto gli stessi complimenti che mi fate voi. e ho ringraziato come faccio ora con voi.

    L’agenzia non stava cercando persone. punto.

    Ma lo rifarei!
    Vi assicuro che mi sono divertito moltissimo…è quello che mi piace fare! Ho scoperto che loro chiamano francescocolantonio “strategic planner” e avrei dovuto presentarmi con quel ruolo…ma è un ruolo che si trova in agenzie più strutturate di LD.

    Rischiate, osate, divertitevi.
    è quello che conta…un lavoro vale l’altro…e poi dimenticate una cosa…
    il lavoro possiamo inventarlo!

    date un’okkiata al nuovo blog di nobrandagency
    http://marketing-alternativo.nobrandagency.com
    e leggendo le azioni realizzate da altre agenzie pensate…perchè non lo facciamo NOI? io ci sto provando.

    siete grandi!
    a presto e grazie ancora delle belle parole.
    francescoc

  12. 12 simone giovedì, 10 aprile , 2008 alle 8:41 pm

    Francesco grazie a te!
    Di essere passato a salutarci ma soprattutto del coraggio, dell’ intraprendenza e dell’ ottimismo che ci dimostri; e che i giovani, ed io per primo, dovrebbero prendere come esempio!

    Non ti hanno preso?…e chi se frega..!…peggio per loro!

    Chiusa una porta, aperto un portone…non sarà domani, magari neanche domani l’ altro, ma molto presto la tua creatività sara riconosciuta e premiata!

    L’ importante é credere sempre in se stessi e mai farsi codizionare dai giudizi degli altri: neanche dai direttori della nostra agenzia dei sogni!

    allora grazie per la segnalazione, vado subito a vedere di cosa si tratta….mi raccomando torna a trovarci!

    Un grosso saluto…


  1. 1 i 100 metodi non convenzionali per trovare lavoro! « ilcomunicatore Trackback su lunedì, 9 giugno , 2008 alle 10:30 pm

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




ilcomunicatore

PENSARE COMUNICAZIONE PER FARE COMUNICAZIONE

luca.taddei@gmail.com

ilcomunicatore è il blog di riflessione, discussione, condivisione sul mondo del marketing & comunicazione

Contatori

This blog is listed

BlogItalia.it - La directory italiana dei blog Career & Job Blogs -  Blog Catalog Blog Directory blog search directory Blog-Show la vetrina italiana dei blog! MigliorBlog.it
Add to Technorati Favorites

Creative Commons

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: