Buon 2008 a tutti i comunicatori

fireworks.jpg

Il 2007 è finito e chissà cosa ci aspetta nel 2008, naturalmente comunicativamente parlando!

Qualche buona idea ce la offre Markingegno, ma il resto è tutto da scoprire!

E cercheremo di scoprirlo insieme su ilcomunicatore!

Ed unendomi agli auguri di Lakiki su più spocchiosi della Regina:

Buon 2008 a tutti i comunicatori

Luca Taddei.

12 Responses to “Buon 2008 a tutti i comunicatori”


  1. 1 simone martedì, 1 gennaio , 2008 alle 6:18 pm

    Auguri a tutti e in particolare ai comunicatori!
    Che questo sia l’ anno in cui possano terminare i pregiudizi sulle nostre professioni!

  2. 2 Hamlet mercoledì, 2 gennaio , 2008 alle 9:40 am

    Secondo me, la credibilità dei corsi di sdc è schiacciata da una “doppia tenaglia”: da una parte le università (che danno lauree a Valentino Rossi, Vasco Rossi e Mike Bongiorno) e dall’altra una parte dei studenti (alcuni non sono preparatissimi e si limitano a studiare il minimo sindacale; è accettabile che un laureato di sdc non conosca “La società dello spettacolo” o “pragmatica della comunicazione umana”?)

    Buon 2008!

  3. 3 simone mercoledì, 2 gennaio , 2008 alle 10:37 am

    Ciao Hamlet sono perfettamente d’ accordo con te, anzi se già non lo hai fatto ti invito a dare un’ occhiata al post di qualche tempo fa “Per una comunicazione….come noi la vogliamo” che ha dato vita ad un interessante dibattito attorno a questi temi che hai ora toccato.

  4. 4 Luca Taddei giovedì, 3 gennaio , 2008 alle 2:15 pm

    @simone: mi unisco al tuo augurio di un anno di svolta contro i pregiudizi nei confronti delle professioni del comunicare!
    Sono fiducioso, anche perchè nei discorsi che sento in giro percepisco una maggiore consapevolezza nei confronti della comunicazione e delle professioni ad essa legata!

    @hamlet:e mi trovo perfettamente in sintonia con la tua analisi, hamlet! Anche se credo che Mike Bongiorno la Laurea in Scienze della Comunicazione se la meriti per quello che ha dato e fatto nella e per la televisione italiana!

    E una volta di più Buon 2008, Hamlet!

    L.T.

  5. 7 Hamlet sabato, 5 gennaio , 2008 alle 8:50 pm

    @luca posso chiederti i meriti che hanno portato a meritare la laurea a Mike Bongiorno? (col mio cervello non ci arrivo🙂 )

    la mia opinione l’ho già scritta qui
    http://forum.studenti.it/scienze-comunicazione/637660-allegria-mike-laureato.html

  6. 8 simone sabato, 5 gennaio , 2008 alle 11:53 pm

    Hamlet, dal dopoguerra in poi nessuna istituzione come la tv ha contribuito al forgiarsi dell’ identità italiana: la tv ha contribuito in modo decisivo alla diffusione della lingua italiana e ha permesso agli italiani di conoscersi fra di loro, creando un senso di “noità” che fino a quegli anni stentava ad emergere.
    E Mike Bongiorno é stato un pilastro indispensabile ed insostituibile per quella tv: ti basta?

  7. 9 Hamlet domenica, 6 gennaio , 2008 alle 3:07 pm

    Che la tv abbia contribuito all’identità attuale dell’Italia non c’è dubbio (che tale mutamento sia stato solo positivo, è tutto da dimostrare); ma un presentatore (come Bongiorno) è uno strumento nelle mani della produzione. I programmi non l’ha ideati lui, Lascia o raddoppia è stato la versione italiana del quiz americano “$64,000 question”. In base a un certo ragionamento, chiunque è stato in tv in quel periodo dovrebbe vincere un premio?

  8. 10 Hamlet domenica, 6 gennaio , 2008 alle 3:08 pm

    Che la tv abbia contribuito all’identità attuale dell’Italia non c’è dubbio (che tale mutamento sia stato solo positivo, è tutto da dimostrare); ma un presentatore (come Bongiorno) è uno strumento nelle mani della produzione. I programmi non l’ha ideati lui, Lascia o raddoppia è stato la versione italiana del quiz americano “$64,000 question”. In base a un certo ragionamento, chiunque è stato in tv in quel periodo dovrebbe vincere un premio?
    Non voglio passare per snob che considera tutta la tv spazzatura, ma io preferirei aver premiato il maestro Manzi.

  9. 11 Luca Taddei domenica, 6 gennaio , 2008 alle 3:56 pm

    @hamlet: ciao Hamlet, trovo che Mike Bongiorno abbia molti meriti, come presentatore è sicuramente un modello di professionalità e se lavora nella televisione italiana da quando è nata è perchè sicuramente è un professionista con uno stile inconfondibile!
    Al di là di questo, come hai detto tu Lascia o Raddoppia è stato la versione italiana del quiz statunitense The $64.000 question. Sappiamo tutti che importare un prodotto dall’estero non è facile come sembra: bisogna scegliere il prodotto giusto che possa avere successo e poi renderlo appetibile per un pubblico molto diverso da quello per cui è stato originariamente realizzato.E’ un fine lavoro, a cui ha sicuramente contribuito in maniera decisiva la professionalità di Mike Bongiorno, specialmente in un momento in cui la produzione, agli albori della Rai, era tutt’altro che solida e in cui i ruoli di presentatore, ideatore, produttore erano tutt’altro che chiari e definiti.
    Credo che, senza il suo contributo, la storia della televisione in Italia, sarebbe totalmente diversa, nel bene e nel male.
    Certamente, anche il maestro Manzi si meriterebbe un riconoscimento!
    Ma la sua figura non è paragonabile a quella di Mike Bongiorno!

    L.T.

  10. 12 simone domenica, 6 gennaio , 2008 alle 6:26 pm

    Hamlet, Mike Bongiorno non é stato “uno che é passato in tv in quegli anni”…!
    Stiamo parlando di un simbolo della comunicazione televisiva italiana, dunque un riconoscimento del genere mi sembra più che dovuto!
    Bongiorno é un grande comunicatore e i suoi continui successi televisivi lo dimostrano.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




ilcomunicatore

PENSARE COMUNICAZIONE PER FARE COMUNICAZIONE

luca.taddei@gmail.com

ilcomunicatore è il blog di riflessione, discussione, condivisione sul mondo del marketing & comunicazione

Contatori

This blog is listed

BlogItalia.it - La directory italiana dei blog Career & Job Blogs -  Blog Catalog Blog Directory blog search directory Blog-Show la vetrina italiana dei blog! MigliorBlog.it
Add to Technorati Favorites

Creative Commons

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: