una comunicazione politica dissacrante…

tania-derveaux.jpg

“Bisogna aspettarsi di tutto in politica, dove tutto è permesso, fuorchè lasciarsi cogliere di sorpresa.” ( Charles Maurras, “L’action francaise” , 22 febbraio 1918 )

Il manifesto qui sopra non pubblicizza un film porno o un locale a luci rosse, è un manifesto politico.

In Belgio una candidata al Senato per le elezioni del 10 Giugno di quest’anno, Tania Derveaux, fa una promessa particolare: 40 mila rapporti orali. Non è uno scherzo, è una vera provocazione. Sul sito del NEE, il suo movimento politico, troviamo a disposizione un modulo per richiedere la prestazione sessuale e chi è sposato, è timido e le donne potranno usufruire di una “prestazione virtuale” su Second Life.

Invito a visitare il sito del NEE per capire come questo partito politico belga stia facendo campagna elettorale puntando tutta la sua strategia comunicativa elettorale sulla dissacrazione della politica, usando molto i fotomontaggi per mettere in ridicolo o ironizzare sugli avversari politici ed utilizzando soprattutto la fisicità della sua bella candidata. Infatti un altro manifesto mostra la Derveaux sempre nuda con tanto di ali da angelo e lo slogan: I want you dello Zio Sam.

Questa dissacrazione della politica sarà ripagata dagli elettori? Questa campagna elettorale intercetterà il malcontento dei cittadini del Belgio nei confronti dei propri politici trasformandolo in consenso per l’NEE? Una strategia comunicativa elettorale si valuta dagli obbiettivi raggiunti in termini di voti ottenuti.

Certo che se l’NEE e Tania Derveaux otterranno un buon risultato alle elezioni, dovremmo riflettere su molte questioni inerenti la comunicazione politica: sulla possibilità di attivare l’attenzione degli elettori utilizzando risorse simboliche, come quelle inerenti il sesso, estranee al linguaggio politico ma utilizzabili nell’agone politico-mediatico, sulla possibilità di costruire campagne elettorali fondate sulla dissacrazione e la trasgressione e al limite sulla possibilità di realizzare una comunicazione politica che sia completamente avulsa dall’informazione e dalla sensibilizzazione su temi politici. Vedremo.

L.T.

15 Responses to “una comunicazione politica dissacrante…”


  1. 1 sestosguardo giovedì, 17 maggio , 2007 alle 6:23 am

    “se l’NEE e Tania Derveaux otterranno un buon risultato alle elezioni, dovremmo riflettere su molte questioni inerenti la comunicazione politica”, beh, secondo me invece dovremmo riflettere più sull’educazione politica degli elettori…ma se ho capito bene i manifesti sono per le politiche per il 2011, quindi fra 4 anni…forse perchè per 40.000 blowjobs effettivamente un po’ di tempo ci vuole, o forse perchè questa Tania in cuor suo sa che non troverà una risposta favorevole dalle donne (e pure di qualche afecionado dell’ars politica) e allora potrà correre ai ripari con i classici “più blowjobs per tutti”???😉

  2. 2 dana06 giovedì, 17 maggio , 2007 alle 8:04 am

    In Belgio non lo so, ma in Italia di sicuro avrebbe vinto! Se pensi che da noi è stata eletta Cicciolina senza promettere nulla e che ancora è pagata con i soldi dei contribuenti…per carità!

  3. 3 simone giovedì, 17 maggio , 2007 alle 8:52 pm

    Beh avevo notato che la politica si sta sempre più spettacolarizzando (vedi “Porta a porta” che é il nostro nuovo Parlamento, parlamentari che fanno i personaggi in tv e personaggi tv che diventano parlamentari, etc. etc.) ..ma questa davvero non me l’ aspettavo!!
    Aspetto con curiosità di vedere cosa ne pensano gli elettori!
    Cmq non credo proprio che qualcosa di simile possa mai succedere in Italia: troppo provocatorio, troppo dissacrante, TROPPO per finire in Italia, ovvero il regno del politicamente corretto!

  4. 4 Elena B. venerdì, 18 maggio , 2007 alle 9:19 am

    ^_^ ma gli ignoranti che non sanno le massime in latino devono per forza scomodare il vocabolario per sapere che vuol dire il tuo sottotitolo o da qualche parte è nascosta una traduzione?

    Un’umile ragioniera😛

  5. 5 salpetti sabato, 19 maggio , 2007 alle 1:58 pm

    La politica italiana è vecchia. Proate a sommare l’età di napolitano, Marini, Bertinotti e Prodi. Il risultato che verrà è sconvolgente. Il nostro Paese ha bisogno di giovani alla guida. Certo, non proprio come questa candidata al parlamento Belga, cmq servirebbe proprio una ventata di aria fresca.

  6. 6 L.T. sabato, 19 maggio , 2007 alle 5:42 pm

    @ Elena B. : il motto latino delcomunicatore è spiegato in About, cmq tradotto in italiano suona “sotto qualsiasi forma si presenti è utile” ed è riferito alla comunicazione! dietro c’è una concezione personale abbastanza generalista della comunicazione! Magari ne riparliamo e anche il tema del latino e del suo uso contemporaneo pone delle riflessioni comunicative interessanti! Anche di questo magari ne riparliamo! A presto Elena, buon weekend! Ciao, Ciao!

  7. 7 Ignazio sabato, 19 maggio , 2007 alle 5:59 pm

    Bel post. Ho ripreso questo tema sul mio blog. Grazie per avermici fatto pensare😉

  8. 8 Elisa domenica, 20 maggio , 2007 alle 6:32 pm

    Veramente un bel post!
    Se in Italia anni fa ha potuto vincere Cicciolina con il suo Partito dell’Amore, senza promettere alcuna prestazione fisica in cambio…mi viene da pensare che forse questa Tania qualche speranza di essere eletta la ha.
    Oltre a quanti elettori avrà, sarebbe anche interessante conoscerne il profilo: solo giovani ragazzi senza alcuna idea di quali siano i problemi di un Paese?
    Se così fosse si prospettano tempi duri per la politica…quella vera!

  9. 9 salpetti sabato, 26 maggio , 2007 alle 2:47 pm

    hai saputo che su intrnet gira un video-bufala (inizialmente creduto vero) in cui un’assisente della candidata Tania Derveaux dava una dimostrazione di come la sua atrice di lavoro avrebbe condotto i blowjobs?
    Se attorno a qesta campagnia iniziano anche a proliferare i falsi e i cloni, si vede che è proprio riuscita!!!!😉

    Ps. il link al video bufala: http://www.youtube.com/watch?v=iu3tcYknbeM (si deve fare il login per vederlo)

    http://salpetti.wordpress.com

  10. 10 L.T. sabato, 26 maggio , 2007 alle 4:49 pm

    Ciao salpetti, ho visto il video bufala e ho visto anche che in molti l’hanno creduto vero. Hai perfettamente ragione, i falsi e i cloni potrebbero aiutare la campagna della nostra Tania. In questo momento, la campagna sembra che stia perfettamente riuscendo! Continuiamo a seguirla…

  11. 11 salpetti sabato, 26 maggio , 2007 alle 6:31 pm

    Sì, continuiamo a seguirla….
    Io credo che i falsi e cloni siano una cassa di risonanza per la campagna della nostra Tania Derveaux e poi… se non avesse riscosso successo probablmente non sarebbe stata oggetto di “bufale”.
    A presto!!!


  1. 1 BlogLab 4° incontro /Firenze « Gioxx’s Wall Trackback su giovedì, 17 maggio , 2007 alle 5:19 pm
  2. 2 La Dervaux promette e la collaboratrice esegue « Riflessioni di una giovane stagista Trackback su venerdì, 25 maggio , 2007 alle 9:36 am
  3. 3 Tania ha perso. « ilcomunicatore Trackback su mercoledì, 20 giugno , 2007 alle 9:00 pm
  4. 4 BlogLab 4° incontro /Firenze | Gioxx's Wall Trackback su giovedì, 24 giugno , 2010 alle 1:22 pm

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




ilcomunicatore

PENSARE COMUNICAZIONE PER FARE COMUNICAZIONE

luca.taddei@gmail.com

ilcomunicatore è il blog di riflessione, discussione, condivisione sul mondo del marketing & comunicazione

Contatori

This blog is listed

BlogItalia.it - La directory italiana dei blog Career & Job Blogs -  Blog Catalog Blog Directory blog search directory Blog-Show la vetrina italiana dei blog! MigliorBlog.it
Add to Technorati Favorites

Creative Commons

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: